Price action trading dal 2010.

La prima scuola in Italia di Price Action trading.

info@hereforex.com

Customer Support

Perché faccio trading sul forex?

Data

Perchè fare trading sul forex?Perché faccio trading sul forex?

Fare trading sul forex, è inutile nasconderlo.

Uno dei miei mercati preferiti, come ben sapete, è il mercato forex… non per niente è stato il mio unico mercato per diversi anni.

Cosa significa forex e fare trading sul forex?

Forex sta per Foreign Exchange: scambio di valute estere, termine usato principalmente per il commercio tra valute ovvero il trading su valute.

Tutto il forex è scambiato a coppie ad esempio: eur/usd che rappresenta il valore di un euro per il suo controvalore in quel preciso momento di dollari americani oppure usd/jpy ( dollaro USA contro yen giapponese ) o gbp/usd ( sterlina britannica contro dollaro americano ) e tantissime altre.

In pratica si scambia sempre una valuta per un’altra: se dovessi credere che nei prossimi giorni l’euro si dovesse rafforzare sul dollaro americano allora cercherei di comprare un quantitativo di eur/usd ovvero fare un acquisto di euro vendendo il controvalore di usd e, se il prezzo di cambio di eur/usd dopo qualche giorno dovesse aumentare io riporterei un profitto; se invece dovesse diminuire io riporterei un perdita.

Diciamo che è simile al trading classico su azioni o indici di borsa infatti se ritengo che il prezzo dello strumento che ho di fronte potrebbe aumentare comprerò se invece credo che dovrebbe scendere venderò.

Unica differenza è che se dovessi vendere una coppia di valute non significa che starò operando ” allo scoperto” come per le azioni visto che, sempre nel forex, c’è una valuta che viene venduta e un’altra che viene comprata. Esempio: buy eur/usd significa che compro euro/vendo dollari pensando che il prezzo della coppia potrà aumentare; sell eur/usd, vendo euro/compro dollari pensando che il prezzo della coppia potrà diminuire.

Il valore di una coppia di valute viene quindi stabilito dal mercato?

Il valore delle coppie di valute è stabilito dal mercato.

Non c’è una borsa ma si tratta di un mercato OTC, over the counter: la variazione verrà creata in base alla domanda e all’offerta di quel determinato “forex pair”. Qui sotto l’andamento del cambio dei cambi ovvero l’euro sul dollaro americano negli ultimi mesi.

 

Quali sono le ragioni per cui il mercato forex è il mio preferito? Perchè quindi fare trading sul forex?

I motivi sono molti… i principali sono questi:

– E’ un mercato che non ha pause. Aperto 24 ore su 24 dalla domenica sera al venerdì sera. Non ha quindi orari di chiusura e il grafico dei prezzi di qualsiasi cambio valutario è quindi continuo senza “gap” che possono disturbare.

– Il forex è il mercato più liquido al mondo. Si parla di circa 4 trilioni al giorno con la concentrazione degli scambi prevalentemente sulle maggiori coppie valutarie come eur/usd ( la più scambiata in assoluto ) , usd/jpy, gbp/usd.

– Molto più difficile da manovrare rispetto al mercato azionario, impossibile quindi il classico insider trading che a volte può stravolgere completamente il nostro studio grafico/tecnico per operare. Per questo reputo il forex il mercato più “tecnico” in assoluto.

– Long/Short senza nessuna restrizione. Come detto in precedenza si può operare al rialzo e al ribasso senza nessun problema.

– Si può operare anche con conti di trading non troppo esosi visto che si opera in marginatura attraverso l’uso della leva finanziaria.

Con le direttive Esma questa marginatura sulle principali valute è il 3.33 % ovvero una leva finanziaria di 1:30. Significa che se ho un conto di trading da 5.000 euro posso aprire una posizione fino ad un massimo di 150.000 euro di controvalore!!!

Ovviamente questa è una cosa che non consiglio mai visto che una leva finanziaria troppo alta non è mai sinonimo di profitti, credo che una leva corretta da utilizzare su un singolo trade sia al massimo  3 volte il proprio capitale riposto su un conto di trading. Ovvero, se ho 5.000 euro sul mio conto di trading potrei aprire una posizione da 15.000 euro. Il 3.33 % di 15.000 euro sono circa 500 euro, ovvero la marginatura per fare l’operazione.

– Commissioni per operazione molto contenute. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una riduzione degli “spread” sulle coppie valutarie ovvero la commissione da pagare per operare.

– Il forex è un mercato che sta alla base di tutti gli altri.

Conoscendo bene il mercato valutario e le sue dinamiche di correlazione, non solo interne tra valute ma anche con gli altri mercati principali come l’oro, il petrolio, i maggiori panieri azionari si può operare comunque come se tradassimo uno di questi mercati.

Per esempio quando lo yen giapponese si svaluta è spesso sinonimo di panieri azionari rialzisti, quindi è come se ci posizionassimo “long” su un indice borsistico oppure il dollaro australiano è molto correlato con gli andamenti dell’oro come per il dollaro canadese è forte la correlazione con il petrolio.

Conclusioni

Diciamo quindi che in linea generale il mercato del forex è, per un trader di breve termine, un ottimo mercato dove specializzarsi o anche solo per diversificare.
Vi auguro, come sempre, un buon trading SIMPLE.

 

 

Che cos’è la Price Action?

 

Scopri i nostri corsi e abbonamenti.

👉Scarica la mia Guida gratuita: https://hereforex.com/guida-price-action/

👉Vieni a fare trading con noi: https://hereforex.com/scuola-di-trading-platinum/

👉 Canale Telegram informativo: https://t.me/priceactiontradershereforex